Informazioni per gli autori

Interessato a proporre contributi a questa rivista? Raccomandiamo di rivedere la pagina Info, in particolare le politiche delle sezioni della rivista, e le linee guida per l'autore. Gli autori devono registrarsi per effettuare la prima submission alla rivista, o se già registrato puù semplicemente fare il log in e cominciare il processo guidato in 5 fasi.

 

Tipologia di articolo

Phenomena Journal richiede agli autori di selezionare attentamente la Tipologia di articolo appropriata per il loro manoscritto e di rispettare le descrizioni della Tipologia di articolo definite nella pagina " Tipologia di articolo" della rivista, che può essere vista dal menu "Per autori" su qualsiasi pagina di rivista di Phenomena Journal. Si prega di prestare molta attenzione ai limiti di conteggio delle parole.

 

  1. Editoriale

L'editoriale è l'articolo di apertura del giornale in cui il direttore o un autore molto esperto tratta un problema o un fatto di rilevante attualità.

  1. Ricerca Originale

Gli articoli di ricerca originali riportano di studi primari e non pubblicati e descrivono gli scopi e le ipotesi, i metodi, i risultati e l'interpretazione della ricerca. Gli articoli di ricerca originali possono comprendere anche la conferma di studi, nonché la conferma di risultati che consentono l'eliminazione delle ipotesi, la riformulazione e/o la relazione sulla non riproducibilità dei risultati precedentemente pubblicati. Gli articoli includono le seguenti sezioni: Introduzione, Materiali e metodi, Risultati, Discussione. Gli articoli di ricerca originali sono sottoposti a peer-review, hanno un numero massimo di parole pari a 12.000 e possono comprendere fino a 15 cifre / tabelle. Gli autori sono tenuti a pagare una tassa (articolo di tipo A) per pubblicare un articolo di ricerca originale.

  1. Breve rapporto di ricerca

I brevi rapporti di ricerca presentano ricerche originali che possono includere risultati preliminari/negativi o riportare la non riproducibilità dei risultati precedentemente pubblicati. Sono destinati a presentare uno studio in modo completo, ma con meno dettagli rispetto agli articoli della ricerca originale. In linea con la nostra etica che si prefigge di pubblicare tutte le scoperte scientificamente valide, questi articoli possono incoraggiare la presentazione e la pubblicazione di risultati “negativi”. I brevi rapporti di ricerca descrivono gli obiettivi, i metodi e i risultati dello studio e essere strutturati nel solito formato degli articoli di ricerca originali (Abstract, Introduzione, Metodo, Risultati, Discussione). I Brief Research Reports sono sottoposti a peer review, possono contenere un massimo di 2.000 parole (esclusi Abstract e riferimenti), possono includere fino a 2 Figure/Tabelle.

  1. Review sistematica /Scoping Review

La revisione sistematica consiste in una sintesi di ricerche precedenti su un determinato argomento che utilizza metodi sistematici e chiaramente definiti per identificare, classificare, analizzare e riportare prove aggregate su un argomento specifico. Inclusi in questo tipo di articolo sono la meta-sintesi, la meta-analisi, la revisione sistematica e la revisione sistematica con una meta-analisi. La revisione sistematica deve affrontare una questione sostanziale importante nel campo e deve basarsi su solide basi empiriche di studi che sono stati condotti scientificamente. Inoltre, si prega di definire chiaramente la domanda di ricerca in termini di popolazione, interventi, comparatori, risultati e progetti di studio. Per la progettazione e la reportistica, attenersi alle linee guida per la segnalazione nel proprio campo (ad es. PRISMA, Cochrane, Campbell) e indicare quali linee guida di segnalazione sono state utilizzate nello studio. Se applicabile, includi il diagramma di flusso PRISMA come parte della tua presentazione. Includi informazioni sul finanziamento; se non ci sono finanziamenti specifici per svolgere la ricerca, si prega di indicarlo. Gli articoli sono sottoposti a peer-review, hanno un numero massimo di parole pari a 12.000 e possono comprendere fino a 15 tabelle. Gli autori sono tenuti a pagare una tassa (articolo di tipo A) per pubblicare un articolo di revisione sistematico.

  1. Review

Gli articoli di revisione trattano con una profondità completa quegli argomenti che negli ultimi anni hanno visto un significativo sviluppo o particolari progressi, fornendo una prospettiva equilibrata. Le recensioni devono presentare una panoramica completa dello stato dell'arte (e non devono semplicemente riassumere la letteratura), così come discutere dei seguenti punti: diversa scuola di pensiero o controversie; concetti, problemi e problemi fondamentali; attuali lacune di ricerca; potenziali sviluppi futuri nel campo. Gli articoli di revisione non devono includere materiale non pubblicato (dati non pubblicati / originali, manoscritti presentati o comunicazioni personali) e possono essere rifiutati in revisione o riclassificati, con un ritardo significativo, qualora dovessero includere tali contenuti. Gli articoli di revisione sono sottoposti a peer-review, devono avere un numero massimo di parole pari a 12.000 e possono comprendere fino a 15 tabelle. Gli autori sono tenuti a pagare una tassa (articolo di tipo A) per pubblicare un articolo di revisione.

  1. Mini review

Gli articoli di Mini Review trattano argomenti inerenti una particolare area di indagine corrente e i suoi sviluppi recenti. Offrono un riassunto succinto e chiaro dell'argomento, consentendo ai lettori di aggiornarsi sui nuovi sviluppi e/o concetti emergenti, nonché di discutere sui seguenti aspetti: diversa scuola di pensiero o controversie; attuali lacune di ricerca; potenziali sviluppi futuri nel campo. Le Mini recensioni non devono includere materiale inedito (dati non pubblicati/originali, manoscritti presentati o comunicazioni personali) e, qualora dovessero includere tali contenuti, possono essere rifiutati o riclassificati, con un ritardo significativo dei tempi di pubblicazione. Le mini recensioni sono sottoposte a peer-review, possono contenere un massimo di 3.000 parole e non possono contenere più di 2 tabelle. Ai fini della pubblicazione gli autori sono tenuti a pagare una tassa Tipologia A.

  1. Ipotesi e metodi di studio

Gli articoli di "ipotesi e metodologie di studio" presentano un nuovo argomento, una nuova interpretazione o un nuovo modello inteso a introdurre una nuova ipotesi o una nuova teoria. Questo tipo di articoli dovrebbero fornire quanto segue: una nuova interpretazione dei dati o dei risultati recenti in un'area specifica di indagine; una presentazione accurata di ipotesi o teorie precedentemente poste; l'ipotesi presentata dovrebbe essere verificabile nel quadro delle conoscenze attuali; possono includere dati originali e opinioni e opinioni personali. Gli articoli di Ipotesi e articoli di teoria sono sottoposti a peer review, devono contenere un numero massimo di parole pari a 12.000 e possono comprendere fino a 15 tabelle. Gli autori sono tenuti a pagare una tassa (articolo di tipo A) per la pubblicazione.

  1. Protocollo di studio clinico

Gli articoli che illustrano un protocollo di uno studio clinico documentano la progettazione di una ricerca clinica prospettica. Il protocollo di studio clinico ha lo scopo di facilitare la diffusione di studi in corso e promuovere la trasparenza. Il manoscritto deve essere strutturato come segue: Abstract strutturato (includere il numero di registro della sperimentazione clinica); Introduzione (informazioni di base tra cui letteratura precedente, obiettivi e finalità); - Metodi e analisi (progettazione, selezione / trattamento dei soggetti, metodi di intervento, analisi dei dati); - Discussione; - Etica e divulgazione. La registrazione in un registro clinico pubblico è obbligatoria prima della presentazione del manoscritto e gli autori sono fortemente incoraggiati a seguire le linee guida e la checklist di SPIRIT. I protocolli di studio clinico non sono considerati se altri articoli relativi allo studio sono già stati pubblicati o sottoposti ad un altro processo di revisione. Gli articoli del protocollo di studio clinico sono sottoposti a peer review, hanno un numero massimo di parole pari a 12.000 e possono comprendere fino a 15.

  1. Studio cinico

Gli articoli di sperimentazione clinica descrivono i risultati degli studi interventistici relativi alla salute. Tali studi comprendono studi pilota, studi di sicurezza ed efficacia, studi sugli end point surrogati e studi di proof-of-concept. Gli articoli dovrebbero includere le seguenti sezioni: Abstract strutturato (includente il numero di registro di sperimentazione clinica); Introduzione; Materiali e metodi (incluso lo schema di flusso, ove applicabile, ad esempio il DIAGRAMMA DEL FLUSSO DI CONSUMO); Risultati; Discussione. Tutte le prove cliniche devono essere registrate in un registro di studi pubblici da considerare per la pubblicazione e gli autori sono fortemente incoraggiati ad aderire agli standard di segnalazione CONSORT. Gli articoli di sperimentazione clinica sono sottoposti a peer review, possono contenere massimo 12.000 parole e possono comprendere fino a 15 tabelle. Gli autori sono tenuti a pagare una tassa (articolo di tipo A) di pubblicazione.

  1. Caso clinico

Gli articoli di Case Report sono un resoconto descrittivo di pazienti umani o animali che presentano una diagnosi / risultato inatteso / raro, o un decorso clinico. Verranno presi in considerazione solo i Case Report che rappresentano un significativo avanzamento nello specifico settore di riferimento. I case report dovrebbero includere quanto segue: background; presentazione del caso: per i pazienti umani: età, sesso e occupazione del paziente, presentazione dei sintomi, anamnesi del paziente e qualsiasi storia familiare o sociale pertinente ai risultati clinici; per i pazienti animali: età, sesso e razza dell'animale, l’eventuale presenza di problematiche, la storia dell'animale e tutto quanto vi sia di pertinente per i risultati clinici;  descrizione delle indagini di laboratorio e dei test diagnostici; discussione della fisiopatologia di base e della novità o del significato del caso. Gli autori sono tenuti a ottenere il consenso informato scritto dai pazienti (o dai loro rappresentanti legali) per la pubblicazione. Questo tipo di manoscritto può contenere un massimo di 3.000 parole, con un massimo di 4 elementi di visualizzazione (figure, tabelle o video).

  1. Report dati

I report di dati presentano una descrizione dei set di dati di ricerca. I set di dati devono essere depositati in un archivio pubblico prima della presentazione e resi pubblici al momento della pubblicazione del rapporto. I report di dati includono: riferimenti o descrizione dei metodi utilizzati per raccogliere i dati; informazioni su come i lettori possono interpretare il set di dati; analisi limitata dei dati, per spiegarne meglio la pertinenza e suggerire le vie di ricerca future (facoltativo). I rapporti sui dati non dovrebbero includere: risultati o discussioni; risposte a domande di ricerca specifiche, che dovrebbero essere invece affrontate negli articoli di ricerca originali. I report di dati sono sottoposti a peer-review, possono contenere un massimo di 3.000 parole e possono includere 2 tabelle

  1. Policy Brief

I briefs sulla politica sono brevi relazioni che forniscono una valutazione pratica e basata su prove di problemi relativi alle politiche. Questo tipo di articolo fornisce anche opzioni di policy e raccomandazioni attuabili che consentono di utilizzarlo come strumento decisionale. Il manoscritto dovrebbe includere quanto segue: Abstract (fino a 125 parole in formato elenco puntato). Introduzione, Sezioni su opzioni e implicazioni politiche, Raccomandazioni applicabili, Conclusioni. Policy Briefs sono peer-reviewed, hanno un conteggio massimo di 3.000 parole (compresi i sottotitoli) e possono includere fino a 5 tabelle / figure / scatole / barre laterali.

  1. Commento

I commenti sono manoscritti che focalizzano l'attenzione su un documento scientifico di particolare rilievo o forniscono commenti critici su una pubblicazione precedente. Possono contenere un massimo di 1.000 parole, includere solo 1 figura/tabella e devono riportare il seguente titolo: "Commento: titolo dell'articolo originale". I commenti generali sono sottoposti a peer review e dovrebbero essere debitamente motivati, con in genere almeno cinque riferimenti. Non dovrebbero contenere dati non pubblicati o originali. Gli autori che commentano un articolo di Phenomena Journal devono inviare il loro commento come riflessione verso lo stesso Journal e alla peculiarità dell'articolo originale.

  1. Articolo di Opinione

Gli articoli di opinione consentono agli autori di contribuire esprimendo il proprio punto di vista sull'interpretazione di recenti scoperte afferenti a qualsiasi area di ricerca, sul valore dei metodi usati, sui punti deboli e sui punti di forza di qualsiasi ipotesi scientifica. Essi devono avere i seguenti requisiti: non devono contenere dati non pubblicati o originali, devono essere supportati da prova, deve essere pienamente referenziato, deve incoraggiare una discussione costruttiva, deve astenersi da argomentazioni caricate emotivamente. Gli articoli di opinione sono sottoposti a peer review e possono contenere un numero massimo di parole pari a 2.000 e non possono contenere più di 1 figura/tabella. Gli autori sono tenuti a pagare una tassa (articolo di tipo C) di pubblicazione.

  1. Recensione del libro

Le recensioni dei libri devono essere concise ed equilibrate, si tratta di critiche letterarie di una pagina che analizzano il contenuto, lo stile e il merito di un libro pubblicato di recente. Una recensione di un libro dovrebbe riassumere, ma anche valutare e discutere il contenuto del libro alla luce delle attuali esigenze della comunità. Questo tipo di manoscritti sono sottoposti a peer-review, possono contenere un massimo di 1.000 parole e includere 1 figura/tabella, tuttavia non devono contenere dati non pubblicati o originali. Qualsiasi utente registrato di Phenomena Journal può inviare una recensione del libro. Le submission devono riportare come titolo “Book Review: Title of book". Gli autori non sono tenuti a pagare una tassa di pubblicazione.

 

Tabella Riassuntiva

Codice sezione

Nome

Abstract (lunghezza massima)

Figure e/ o tabelle

Manoscritto (lunghezza massima)

Peer-review

Apc

Invio ai database di indicizzazione

01

Editoriale

NO

0

1.000 parole

NO

NO

NO

02

Ricerca originale

350 parole

15

12.000 parole

SI

SI

SI

03

Breve rapporto di ricerca

250 parole

4

4.000 parole

SI

SI

SI

04

Review sistematica

350 parole

15

12.000 parole

SI

SI

SI

05

Review

350 parole

15

12.000 parole

SI

SI

SI

06

Mini review

250 parole

2

3.000 parole

SI

SI

SI

07

Ipotesi e metodi di studio

350 parole

15

12.000 parole

SI

SI

SI

08

Protocollo di studio clinico

350 parole

15

12.000 parole

SI

SI

SI

09

Studio cinico

350 parole

15

12.000 parole

SI

SI

SI

10

Caso clinico

350 parole

4

3.000 parole

SI

SI

SI

11

Report dati

NO

2

3.000 parole

SI

SI

SI

12

Policy Brief

125 parole

10

8.000 parole

SI

SI

SI

13

Commento

NO

1

1.000 parole

SI

SI

SI

14

Articolo di Opinione

250 parole

1

3.000 parole

SI

SI

SI

15

Recensione del libro

NO

1

1.000 parole

NO

NO

NO

 

Lunghezza del manoscritto

Phenomena Journal incoraggia gli autori a seguire attentamente le lunghezze del conteggio delle parole dell'articolo fornite nella pagina" Tipologia di articolo" delle riviste. La lunghezza del manoscritto include solo il corpo principale del testo, le note a piè di pagina e tutte le citazioni al suo interno ed esclude l'abstract, i titoli delle sezioni, le didascalie delle figure e delle tabelle, la dichiarazione di finanziamento, i ringraziamenti e i riferimenti nella bibliografia.

 

Modifica della lingua

Phenomena Journal richiede che i manoscritti inviati per soddisfare gli standard internazionali di lingua inglese siano presi in considerazione per la pubblicazione. Per gli autori che desiderano che il loro manoscritto riceva l'editing linguistico o la correzione di bozze per migliorare la chiarezza del manoscritto e contribuire a evidenziare la loro ricerca, contattare editor.phenomenajournal@gmail.com.

 

 Stile del linguaggio

Lo stile di lingua predefinito in Phenomena Journal è l'inglese americano. Se preferisci che il tuo articolo sia formattato in inglese britannico, specificalo nella prima pagina del tuo manoscritto. Per qualsiasi domanda riguardante lo stile, Phenomena Journal consiglia agli autori di consultare il Chicago Manual of Style.

 

Ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO)

Ci sono alcuni semplici modi per massimizzare la rilevabilità del tuo articolo. Segui i passaggi seguenti per migliorare i risultati di ricerca del tuo articolo:

  • includi alcune delle parole chiave del tuo articolo nel titolo dell'articolo;
  • non utilizzare titoli di articoli lunghi;
  • scegli da 5 a 8 parole chiave utilizzando un mix di termini generici e più specifici sull'argomento (i) dell'articolo;
  • utilizzare il numero massimo di parole chiave nelle prime 2 frasi dell'abstract;
  • utilizzare alcune delle parole chiave nelle intestazioni di livello 1.

 

Titolo

Il titolo dovrebbe essere conciso, omettere termini impliciti e, ove possibile, essere una dichiarazione del risultato principale o della conclusione presentata nel manoscritto. Le abbreviazioni dovrebbero essere evitate all'interno del titolo.

Titoli spiritosi o creativi sono i benvenuti, ma solo se pertinenti e misurati. Considera se un titolo pensato per stimolare la riflessione potrebbe essere interpretato erroneamente come offensivo o allarmante. In casi estremi, la redazione può porre il veto a un titolo e proporre un'alternativa.

 

Gli autori dovrebbero cercare di evitare, se possibile:

  • titoli che sono una semplice domanda senza dare una risposta;
  • titoli privi di ambizione, ad esempio che iniziano con "Verso", "Una descrizione di", "Una caratterizzazione di", "Studio preliminare su;"
  • titoli vaghi, ad esempio che iniziano con "Ruolo di...", "Collegamento tra...", "Effetto di..." che non specificano il ruolo, il collegamento o l'effetto;
  • includere termini fuori luogo, ad esempio l'affiliazione tassonomica oltre al nome della specie.

Per le rettifiche, i commenti generali e gli editoriali, il titolo del manoscritto deve avere il seguente formato:

  • "Corrigendum: titolo dell'articolo originale"
  • Commentari generali
  • "Commento: titolo dell'articolo originale"
  • "Risposta: Commento: titolo dell'articolo originale"
  • "Editoriale: titolo dell'argomento di ricerca"

Il titolo in esecuzione deve avere una lunghezza massima di 5 parole.

 

Autori e Affiliazioni

Tutti i nomi sono elencati insieme e separati da virgole. Fornisci i nomi degli autori esatti e corretti poiché questi saranno indicizzati negli archivi ufficiali. Le affiliazioni devono essere contrassegnate dal nome dell'autore con numeri in apice ed essere elencate come segue: Laboratorio, Istituto, Dipartimento, Organizzazione, Città, abbreviazione di stato e Paese (senza informazioni dettagliate sull'indirizzo come codici postali della città o nomi delle strade).

 

Esempio: Maria Rossi1

 

Dipartimento di Eccellenza, Università della Scienza, Roma, Italia.

 

Corrispondenza:

 

Gli autori corrispondenti devono essere contrassegnati da un asterisco nell'elenco degli autori. Fornisci l'esatto indirizzo email di contatto degli autori corrispondenti in una sezione separata.

 

Esempio: Maria Rossi

mariarossi@uniscienza.edu

 

Se qualche autore desidera includere un cambio di indirizzo, elenca l'indirizzo o gli indirizzi attuali sotto i dettagli della corrispondenza utilizzando un simbolo univoco in apice associato all'autore o agli autori nell'elenco degli autori.

Abstract

Come obiettivo principale, l'abstract dovrebbe rendere il significato generale e l'avanzamento concettuale dell'opera chiaramente accessibili a un vasto pubblico di lettori. Nell’abstract, minimizzare l'uso di abbreviazioni e non citare riferimenti, figure o tabelle.

Per gli articoli sugli studi clinici, includere l'identificatore univoco e l'URL del sito Web accessibile al pubblico su cui è registrato lo studio.

Keyword

Tutti i tipi di articolo richiedono un minimo di 3 e un massimo di 8 parole chiave.

Testo

L'intero documento deve essere a spaziatura singola e deve contenere numeri di pagina e di riga per facilitare il processo di revisione. Il manoscritto deve essere scritto utilizzando Microsoft Word e ad utilizzare i nostri modelli di Phenomena Journal Word. Per ulteriori informazioni, si prega di controllare le descrizioni definite nella pagina "Tipi di articoli" della rivista, che può essere vista dal menu "Per gli autori" su qualsiasi pagina di Phenomena Journal.

Ringraziamenti

Questo è un breve testo per riconoscere i contributi di specifici colleghi, istituzioni o agenzie che hanno aiutato gli sforzi degli autori. Se il contenuto del manoscritto è apparso in precedenza online, ad esempio in una tesi o in una prestampa, questo dovrebbe essere menzionato qui, oltre a elencare la fonte all'interno dell'elenco di riferimento.

Linee guida per figure e tabelle 

Phenomena Journal richiede che le figure siano presentate individualmente, nello stesso ordine in cui sono indicate nel manoscritto; le figure verranno quindi automaticamente incorporate alla fine del manoscritto inviato. Le didascalie devono essere precedute dall'etichetta appropriata, ad esempio "Figura 1". Le didascalie delle figure devono essere poste alla fine del manoscritto. I pannelli delle figure sono indicati con lettere maiuscole in grassetto tra parentesi: (A), (B), (C), (D), ecc. Si prega di assicurarsi che ogni cifra sia menzionata nel testo e in ordine numerico, il nostro Ufficio Produzione potrebbe richiedere file ad alta risoluzione delle figure contenute nel manoscritto in formato EPS, JPEG o TIF/TIFF. Per poter caricare più di una figura alla volta, salva le figure (etichettate in ordine di apparizione nel manoscritto) in un file zip e caricale come "Presentazione materiale supplementare". Si prega di notare che i dati non conformi alle linee guida causeranno notevoli ritardi durante il processo di produzione.

Riferimenti bibliografici

I riferimenti bibliografici devono essere numerati in ordine di apparizione nel testo (comprese le citazioni in tabelle) ed elencati individualmente alla fine del manoscritto. Includere l'identificatore di oggetto digitale (DOI) per tutti i riferimenti, se disponibili.

Nel testo, i numeri di riferimento devono essere inseriti tra parentesi quadre [] e posti prima della punteggiatura; ad esempio [1], [1–3] o [1,3]. Per le citazioni incorporate nel testo con impaginazione, utilizzare sia le parentesi che le parentesi per indicare il numero di riferimento e i numeri di pagina; ad esempio [5] (p. 10) o [6] (pagg. 101–105).

Per la citazione dei riferimenti bibliografici in questo paragrafo seguire il seguente stile (APA):

"Cognome dell'autore- virgola - nome puntato - data tra parentesi - punto - Titolo in corsivo con la prima lettera maiuscola- punto - città di pubblicazione - due punti - casa editrice - punto.

Template

Invitiamo gli autori ad inviare i loro manoscritti (di seguito) utilizzando Microsoft Word e ad utilizzare i nostri modelli di Phenomena Journal.

DOWNLOAD TEMPLATE IN ITALIANO

Sezioni del giornale

Il giornale è organizzato con le seguenti sezioni.

1. Terapia umanistica

Questa sezione raccoglie contributi inerenti le psicoterapie ad orientamento umanistico le quali hanno quale focus la persona nella sua interezza e complessità.

2. Terapia integrata

Questa sezione raccoglie articoli in materia di psicoterapia integrata, un meta-modello dalla caratterizzazione dinamica, in divenire: in esso i precedenti modelli sono integrati in un’unità superiore non dogmatica, allo scopo di progettare e realizzare trattamenti specifici e su misura, adattando la metodologia in base alle caratteristiche soggettive di ogni persona.

3. Terapia cognitiva

Questa sezione raccoglie articoli riguardanti le psicoterapie ad orientamento cognitivo, fondate sui principi ed i processi della psicologia cognitiva e del neocomportamentismo clinico.

4. Terapia comportamentale

Questa sezione raccoglie contributi che trattano di psicoterapie di matrice comportamentale, fondate sugli assunti del comportamentismo, hanno come obbiettivo principale la modifica diretta, mediante specifiche tecniche, dei comportamenti disadattivi dei pazienti.

5. Terapia psicoanalitica e psicodinamica

Questa sezione raccoglie articoli riguardanti le psicoterapie psicoanalitiche e psicodinamiche.

La psicoterapia psicodinamica è fondata sugli assunti della psicoanalisi, ma vi si differenzia basandosi su una tecnica più eclettica e una differente strutturazione del setting, incontri meno frequenti e una durata ridotta rispetto al trattamento psicoanalitico.

6. Terapia sistemica

Questa sezione raccoglie contributi riguardanti le terapie sistemiche.

La terapia sistemica cerca di rivolgersi alle persone non solo a livello individuale, come era stato al centro delle precedenti forme di terapia, ma anche come persone nelle relazioni, affrontando le interazioni dei gruppi e i loro modelli e dinamiche interazionali.

7. Psicologia clinica

Questa sezione raccoglie articoli che trattano di psicologia clinica, branca teorico-applicativa della psicologia che include gli studi scientifici e le applicazioni della psicologia finalizzate alla comprensione, prevenzione ed intervento nelle problematiche psicologiche e relazionali.

8. Neuroscienza cognitiva

Questa sezione raccoglie articoli che pongono in evidenza le basi cerebrali del pensiero, e permette di evidenziare i cambiamenti nel cervello associati alle più recenti svolte evoluzionistiche.

9. Brain health e neuroscienze cliniche

La sezione raccoglie contributi che focalizzano l’interesse su come i disturbi neurologici o di personalità influenzano il cervello e come tali disturbi possono essere trattati.

10. Neuroscienze affettive

 La sezione raccoglie articoli di ricerca circa i meccanismi neurali e cerebrali che si attivano in relazione all'insorgenza dei processi emotivo-affettivi e motivazionali

11. Neuroscienze computazionali

La sezione raccoglie contributi che vertono sull’uso di modelli matematici per comprendere i principi che governano lo sviluppo, la struttura, la fisiologia e le funzioni cognitive del sistema nervoso

12. Mind, brain and educational science

La sezione raccoglie articoli che mettono in evidenza come la prospettiva combinata delle neuroscienze, della psicologia e della pedagogia contribuisce a una comprensione dei processi di apprendimento e di come ciò possa tradursi in buone prassi per insegnare

13. Psicopatologia clinica

La sezione raccoglie contributi di indagine dei vissuti e del funzionamento specifici delle diverse strutture psicopatologiche

14. Psicopatologia fenomenologica

La sezione raccoglie contributi aventi come tematica il disturbo psichico inteso non come sintomo o sindrome ma in quanto modificazione di senso dell’esistenza, vissuto, modi di essere, in vista della ricerca del senso e significato delle esperienze interne.

 

Spese di pubblicazione

Per permettere di mantenere uno standard di pubblicazione elevato ed al contempo di rendere tutti gli articoli Open Access, in modo da poterli leggere e diffonderli nella comunità scientifica rendendoli utilizzabili da chiunque nel mondo, Phenomena HUB e Marp Edizioni, in qualità di editore Gold Open Access, compensano tutti i costi associati al servizio di pubblicazione di alta qualità tramite Article Processing Charges(APC): gli articoli accettati per la pubblicazione dai nostri redattori in seguito ad una rigorosa double blind peer review comportano una tassa di pubblicazione a carico degli autori, istituzioni o finanziatori.

Tipi di articoli

Offriamo una gamma di tipologie di articoli per supportare in modo ottimale le nostre diverse comunità scientifiche nella pubblicazione dei loro risultati di ricerca.

  • Articoli di tipo A: Ricerca originale, Breve rapporto di ricerca, Review sistematica, Review, Mini review, Ipotesi e metodi di studio, Protocollo di studio clinico, Studio cinico, Caso clinico, Report dati, Policy Brief, Commento, Articolo di Opinione;

 

  • Articoli di tipo B: Editoriale, Recensione del libro.

 

Spese di elaborazione degli articoli per rivista

Si prega di consultare la tabella sottostante per informazioni sugli APC di Phenomena Journal, che variano a seconda della tipologia di articolo. Per specifiche descrizioni del tipo di articolo, fare riferimento alla pagina del tipo di articolo, un elenco dei diversi tipi è fornito sotto la tabella.

APC Phenomena Journal

Articoli di tipo A

Articoli di tipo B

APC

50 € P.P.

 

FREE