Fenomeni dissociativi in un campione di pazienti Borderline

La patologia dissociativa come processo patogenetico nucleare del Disturbo Borderline di Personalità

Autori

  • Daniela Cantone
  • Filomena De Falco
  • Tilde Annunziato
  • Alfonso Davide Di Sarno
  • Carmen Giannetti
  • Daniela Iennaco
  • Martina Messina
  • Vincenzo Perrella
  • Barbara Vitulano

DOI:

https://doi.org/10.32069/pj.2020.1.69

Parole chiave:

Dissociation, Borderline Personality Disorder, DBP

Abstract

Aims. This study aims to investigate the relationship between dissociative phenomena and the Borderline Personality Disorder, in order to identify which one of dissociative symptoms factor has a stronger tie with Borderline Personality Disorder. Moreover, this study aims to find out if the presence of dissociative symptoms is linked to the number of Borderline Personality Disorder traits (symptoms), or the Borderline Personality Disorder diagnosis itself. Methods. A representative sample (n = 1033) was selected from patients visiting a private mental health clinical center in Naples. Inclusion criteria provided both Borderline Personality Disorder and non-Borderline Personality Disorder patients. The Dissociative Experiences Scale and the Structured Clinical Interview for Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders IV Axis II Disorders were used in order to collect data. Statistical Analysis involved the Student’s T-test, logistic regression and one-way Analysis of Variance. Continuous variables were standardized before the regression test. In addition, collected data were analyzed by the software Statistical Package of Social Science. Results. The mean of DES-Total scores in Borderline Personality Disorder patients (μ = 17,38) was significantly higher (t = -3,11) than in non-Borderline Personality Disorder patients (μ = 10,72). Logistic regression showed a strong link between dissociative phenomena and Borderline Personality Disorder respect to DES Factor III (depersonalization/derealization). Furthermore, it shows how increasing one standard point in DES Factor III increases by 50% the chance to detect a Borderline Personality Disorder. Lastly, the Analysis of Variance highlighted that more the number of Borderline Personality Disorder traits increase, the higher average are shown on DES-Total scores. Discussion and conclusions. The study has shown that Dissociative phenomena are more frequent in Borderline Personality Disorder patients rather than non-Borderline Personality Disorder patients. Moreover, it shows that the link between dissociative phenomena and Borderline Personality Disorder is stronger in relation to symptom factor depersonalization/derealisation. Finally, results show that DES-Total mean scores increase as Borderline Personality Disorder traits number increases, with higher scores when four specific traits are detected. This evidence confirms that the relationship between dissociative phenomena and Borderline Personality Disorder depends on the number of Borderline Personality Disorder traits detected, but not necessarily on the Borderline Personality Disorder diagnosis.

Keywords: Dissociation, Borderline Personality Disorder, BPD

Abstract in italiano

Obiettivi. Scopi di tale studio sono: indagare il rapporto tra fenomeni dissociativi e Disturbo Borderline di Personalità, indagare rispetto a quale fattore sintomatologico dissociativo sia più forte il legame con il DBP e, infine, indagare se la presenza di fenomeni dissociativi sia legata al numero di tratti (sintomi) di DBP o alla diagnosi dello stesso. Metodi. Al campione (n = 1033), estratto dalla popolazione di pazienti di un ambulatorio di salute mentale privato della provincia di Napoli, sono stati somministrati gli strumenti DES e SCID II. Le valutazioni inferenziali sono state effettuate applicando il test T di Student, la regressione logistica e l’anova ad una via. Le variabili continue sono state standardizzate prima di effettuare il test di regressione. I dati raccolti sono stati trattati statisticamente attraverso l’ausilio del pacchetto SPSS per le analisi statistiche. Risultati. Il punteggio medio alla DES totale è significativamente più alto (t = -3,11) nei soggetti con DBP (μ = 17,38) rispetto a quello dei soggetti senza DBP (μ = 10,72). Dalla regressione logistica emerge che il legame tra fenomeni dissociativi e DBP è forte in relazione al Fattore III della DES (depersonalizzazione/derealizzazione) e che all’aumentare di un punto standard del Fattore III della DES aumenta del 50% la probabilità di riscontrare un DBP. L’analisi della varianza evidenzia che all’aumentare del numero di tratti di DBP si manifestano punteggi medi più alti alla DES totale. Discussione e conclusioni. Si evidenzia che i fenomeni dissociativi sono più frequenti nei pazienti con DBP rispetto ai pazienti senza DBP. Si evidenzia, inoltre, che il legame tra fenomeni dissociativi e DBP è più forte per quanto riguarda il fattore sintomatologico di depersonalizzazione/derealizzazione. Si rileva, infine, che i punteggi medi alla DES TOT aumentano all’aumentare del numero di tratti di DBP ma che, in particolare, tali punteggi sono più alti alla presenza di 4 tratti. Questa evidenza ci consente di concludere che il legame tra fenomeni dissociativi e DBP si collega al numero di tratti di DBP e non necessariamente alla diagnosi dello stesso.

Parole Chiave 

Dissociazione, Disturbo Borderline di Personalità, DBP.

Downloads

Pubblicato

06.05.2020

Come citare

Cantone, D., De Falco, F., Annunziato, T., Di Sarno, A. D., Giannetti, C., Iennaco, D., Messina, M., Perrella, V., & Vitulano, B. (2020). Fenomeni dissociativi in un campione di pazienti Borderline: La patologia dissociativa come processo patogenetico nucleare del Disturbo Borderline di Personalità. Phenomena Journal - Giornale Internazionale Di Psicopatologia, Neuroscienze E Psicoterapia, 2(1), 26–39. https://doi.org/10.32069/pj.2020.1.69

Fascicolo

Sezione

Ricerca originale

Puoi leggere altri articoli dello stesso autore/i

1 2 > >>