Procedure di parent training : la collaborazione della famiglia come fattore prognostico facilitante il buon esito di un trattamento Aba

Autori

  • Maria Rosaria Cappiello Associazione F.I.ABA

DOI:

https://doi.org/10.32069/PJ.2021.2.136

Parole chiave:

Autism, prognosis, family

Abstract

Il presente lavoro ha l’obiettivo di evidenziare, nell’ottica dell’Analisi Applicata del Comportamento (Aba) la significatività clinica del coinvolgimento della famiglia nel lavoro con soggetti autistici. La collaborazione familiare all’intervento terapeutico rappresenta, infatti, fattore prognostico dell’outcome terapeutico. Si ritiene che il coinvolgimento della famiglia sia essenziale per la modifica dei comportamenti e che il pieno coinvolgimento renda i genitori maggiormente consapevoli dei limiti, ma anche dei punti di forza dei loro figli e questo li aiuta a prendere delle decisioni mirate in una prospettiva più lungimirante in merito al fatto che i loro bambini diventeranno degli adulti che gli sopravvivranno.

La scrivente, effettuando un’accurata disamina della letteratura scientifica inerente le tecniche di parent training, descrive alcune tra le più importanti procedure di parent training derivante dall’Analisi Applicata del Comportamento. Esse sono finalizzate allo sviluppo delle cosiddette pivotal skills, ossia quelle competenze principali che costituiscono la base per l’acquisizione di abilità più complesse. Nel corso del lavoro, si evidenzia, inoltre, l’importanza di effettuare una corretta analisi dei bisogni dei soggetti con autismo e delle loro famiglie.

Parole chiave: autismo, prognosi, famiglia

Downloads

Pubblicato

30.09.2021

Come citare

Cappiello, M. R. (2021). Procedure di parent training : la collaborazione della famiglia come fattore prognostico facilitante il buon esito di un trattamento Aba. Phenomena Journal - Giornale Internazionale Di Psicopatologia, Neuroscienze E Psicoterapia, 3(2), 81–92. https://doi.org/10.32069/PJ.2021.2.136

Fascicolo

Sezione

Articolo di opinione