Eziopatogenesi, processamento sensoriale e predittività dei segni sui Disordini dello Spettro Autistico nel primo anno di vita

Autori

  • Mariannina Amato A.S.P.I.C.

DOI:

https://doi.org/10.32069/pj.2021.2.125

Abstract

Il termine autismo è inserito nel manuale del DSM V nella categoria dei Disturbi dello Spettro Autistico, categoria costituita da un insieme eterogeneo di disturbi del neurosviluppo caratterizzati da alterazioni nelle interazioni sociali, nelle comunicazioni e nei comportamenti ripetitivi e stereotipati. Il termine spettro è inteso come continum evolutivo di sviluppo che si manifesta con una varietà di sintomi, dalla abilità alla gravità di funzionamento configurando diversi profili. In Italia, il “Progetto Osservatorio per il monitoraggio degli studi dello spettro autistico” coordinato dall'Istituto Superiore di Sanità e dal Ministero della Salute, stima 1 bambino su 77 (età 7- 9 anni) con prevalenza nei maschi maggiore di 4,4 rispetto alle femmine. Negli ultimi anni gli studi epidemiologici internazionali riportano un aumento generalizzato di tale disturbo dovuto all’uso di criteri diagnostici sempre più specifici. La prevalente formazione dei medici, neuropsichiatri e pediatri, e psicologi nel campo della prevenzione infantile individua l’esordio di tale disturbo in età precocissima, i primi 12 mesi di vita, e sottolineano l’importanza della relazione madre bambino come campo osservazionale dei segni predittivi del funzionamento autistico. Una maggiore consapevolezza della popolazione in generale sui disordini che l’autismo comporta è da attribuire ai mass media che hanno ampliato il focus dell’attenzione. 

Parole chiave

Spettro autistico, primi anni di vita, Eziopatogenesi, processamento sensoriale

 

Downloads

Pubblicato

02.09.2021

Come citare

Amato, M. (2021). Eziopatogenesi, processamento sensoriale e predittività dei segni sui Disordini dello Spettro Autistico nel primo anno di vita. Phenomena Journal - Giornale Internazionale Di Psicopatologia, Neuroscienze E Psicoterapia, 3(2), 34–40. https://doi.org/10.32069/pj.2021.2.125

Fascicolo

Sezione

Mini Review